Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_zurigo

Cantastorie - Facciamo musica!

Data:

08/10/2017


Cantastorie - Facciamo musica!

Prosegue fino all'8 ottobre la mostra «Cantastorie» presso il Kunsthaus di Zurigo.

Venivano chiamati Cantastorie i marionettisti ed i cantambanchi italiani che ci hanno tramandato un ampio, eppure poco conosciuto insieme di quadri e di cicli pittorici sui grandi temi dell’arte e della letteratura italiane, sui paladini di Carlo Magno e sulle loro lotte contro i saraceni, sull’Orlando innamorato o su celebri banditi dell’epoca. Pur trattando di temi della cosidetta tradizione colta, le opere d’arte parlano un’altra lingua e offrono testimonianza di una declinazione popolare, caratterizzata da schiettezza, vitalità e colore.

I «Cantastorie» sono una preziosa collezione, custodita per generazioni dalle famiglie di marionettisti Parisi e Maldera, rispettivamente di Foggia e di Napoli, che mostravano tali quadri agli spettatori per avvicinarli letteralmente ai grandi temi della cultura: graziose principesse, eroici cavalieri, furiose battaglie e mostri voraci. Circa 80 capolavori di grandi dimensioni dell’arte popolare sono nati nei primi decenni del Novecento; per la prima volta in Svizzera, saranno messi in scena nella grande sala d‘esposizione del Kunsthaus. Ovviamente non mancherà un originale organo da fiera...

Indubbiamente i «Cantastorie» sono una fonte di piacere edificante ed umoristico per gli occhi e per i sensi, e molto altro ancora. Di qui un’ulteriore première: al centro della mostra ci sarà ad attenderla un ricco programma di iniziative teatrali e musicali come per esempio "La Nuova Compagnia di Canto Popolare" (15.09.17 e 16.09.17) ed "Etta Scollo" (21.09.17).

Maggiori informazioni

PDF

Dove e quando:
25.08.17 – 08.10.17, Kunsthaus Zürich, Heimplatz 1, Zurigo

Organizza: Kunsthaus Zürich

 

Informazioni

Data: Dom 8 Ott 2017

Ingresso : a pagamento


Luogo:

Kunsthaus Zürich, Heimplatz 1, Zurigo

612