Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_zurigo

Benedetto Croce e l'Istituto Italiano per gli Studi Storici

Data:

06/06/2016


Benedetto Croce e l'Istituto Italiano per gli Studi Storici

Conferenza della Dott. ssa Marta Herling

“Benedetto Croce e l'Istituto Italiano per gli Studi Storici”

L’Istituto Italiano per gli studi storici, costituito il 16 luglio 1946, è una delle opere alle quali Benedetto Croce dedicò gli ultimi anni della sua vita e del suo pensiero. Verranno delineati i principii ispiratori e finalità, la genesi e svolgimento che ne hanno improntato la storia in 70 anni di attività. Con il suo prestigio fra le istituzioni scientifiche e di alta formazione italiane e internazionali, l’imponente patrimonio bibliotecario archivistico, l’albo d’oro dei 1.250 borsisti, l’Istituto si rivolge alla nazione per la quale è stato fondato, e volge lo sguardo all’Europa dove affondano le radici dell’eredità che custodisce, rinnovandola nella sua quotidiana opera.

Marta Herling (Napoli 1957), figlia di Lidia Croce e di Gustaw Herling è la nipote di B. Croce. Segretario generale dell'Istituto Italiano per gli Studi Storici ha curato i due volumi: L’Istituto Italiano per gli Studi Storici nei suoi primi cinquant’anni 1946-1996 (1997) e dal 1997 al 2012 (2012). Studiosa di storia della storiografia e della cultura in Polonia fra Otto e Novecento, cura l’archivio di Gustaw Herling e i programmi di edizione delle sue opere. Premiata “Benemerita per la cultura Gloria Artis” dal Ministro della Cultura della Repubblica di Polonia, è consigliere della Società Napoletana di Storia Patria e della Fondazione “Biblioteca Benedetto Croce”; socio corrispondente della Società Nazionale di Scienze, Lettere e Arti e dell’Accademia Pontaniana; membro del Comitato scientifico dell’ Edizione nazionale delle opere di B. Croce.

Informazioni

Data: Lun 6 Giu 2016

Orario: Alle 20:00

Organizzato da : Dante Alighieri Basilea

Ingresso : Libero


Luogo:

Università di Basilea, Aula 115, Petersplatz 1

421